La Sede

La sede dell'Archivio di Stato di Rimini è in piazzetta San Bernardino n. 1, nel cuore della città, all'interno di un palazzo settecentesco, a fianco della chiesa di San Bernardino e dell'annesso convento francescano (ora monastero delle Clarisse), in antico parte di un unico complesso monumentale.

Il palazzo fu pesantemente danneggiato durante la Seconda Guerra mondiale, nel corso di un bombardamento aereo avvenuto il 28 dicembre 1943, che causò il crollo del vicino convento, causando la morte di 56 civili, per lo più, donne, vecchi e bambini, che avevano cercato riparo in un rifugio antiaereo rivelatosi una trappola infernale.

La chiesa di San Bernardino venne eretta a fine Seicento, ma fu consacrata solo nel 1761 dal cardinale Lodovico Valenti, vescovo di Rimini, dopo la ricostruzione avvenuta su progetto dall'architetto Giovan Francesco Buonamici, in seguito ai danni del terremoto del 1672.

L'edificio barocco conserva al suo interno opere seicentesche di Giovanni Laurentini detto L'Arrigoni, Donato Creti, Angelo Arlotti, Giuseppe Milani di Fontanellato e Carlo Sarti. All'esterno, invece, campeggiano le statue in arenaria di San Bernardino, San Giacomo e San Francesco, opera dello scultore Carlo Sassi eseguite nel 1765, e collocate all'interno di nicchie negli angoli dell'edificio.